• Redazione: M.Sebastiani
  • 10 September , 2021
  • Articoli

Lo yoga in Occidente tra Razzismo e Appropriazione Culturale

di Marco Sebastiani  Razzismo non è solamente discriminare persone o gruppi per il colore della pelle o per la religione che professano, esiste un razzismo più subdolo e celato, che consiste nel ritenere una cultura intrinsecamente superiore ad un'altra. Se questa cultura, ritenuta inferiore, ha prodotto e produce manifestazioni di un patrimonio ragguardevole di conoscenze, queste vengono assorbite, cambiate e poste sotto una nuova luce, finalmente "scientifica", matura e accettabile, scevra delle ingenuità che i suoi processi non scientifici hanno generato. Grazie alla scienza, ultimo e perfetto strumento di analisi, si spiega quanto c'è di buono o di cattivo, di antico o di moderno, di vero o di falso. Assistiamo purtroppo da diverso tempo a questo meccanismo nel mondo dello yog...

Leggi Tutto...

  • Redazione: M.Sebastiani
  • 24 August , 2021
  • Articoli

Tagore, poeta Nobel del Rinascimento Bengalese

di Enrico CasagrandeEnrico Casagrande continua la sua esplorazione del Rinascimento Bengalese attraverso una delle figure artistiche indiane che ha trovato in Occidente maggiori considerazioni e successo: Rabindranath Tagore. Come già evidenziato nel precedente articolo di questa serie, Il riformismo neo-induista, questo movimento è per noi molto significativo perchè costituisce un primo incontro "fondante" tra cultura e religione indiane da una parte e Inghilterra ed Occidente dall'altra. Alcuni tratti peculiari di questa comunione li ritroveremo con molta somiglianza nell'incontro tra yoga ed Occidente, sia per una derivazione diretta che indiretta, sino ai giorni nostri. Il neo-induismo edulcora infatti i tratti tradizionali che potrebbero risultare più indigesti agli occhi dei colo...

Leggi Tutto...

  • Redazione: M.Sebastiani
  • 05 July , 2021
  • Articoli

Le origini antiche di Kundalini

di Kenan Digrazia    Kuṇḍalinī कुण्डलिनीè un termine sanscrito impiegato in alcuni testi della mistica Tantra per indicare quell'aspetto della Śakti, il Potere dell'Energia divina, che risiede in forma quiescente in ogni individuo. Sin dalla sua comparsa, avvenuta probabilmente intorno all'VIII secolo d. C. nel Tantrasadbhāva, molti maestri hindū hanno cercato di “importare” questo simbolo dalla grande valenza anche all'interno dei propri cammini di realizzazione – e ciò sicuramente resta valido anche per lo Yoga. Èormai certo che, ben prima della sua menzione diretta, il senso spirituale associato a Kuṇḍalinī fosse già stato discusso sotto altri nomi o circonlocuzioni, per esempio nelle prime opere del corpus dei Bhairava Tant...

Leggi Tutto...

  • Redazione: M.Sebastiani
  • 22 June , 2021
  • Articoli

Hatha Yoga Pradipika: Introduzione

di Marco Sebastiani   L’Hatha Yoga Pradipika fu scritto all’incirca nel quindicesimo secolo dopo Cristo, da Svātmārāma, del quale sappiamo poco più che il nome. Il titolo sanscrito è traducibile come: "luce sull’Hatha Yoga" oppure “una spiegazione dell’Hatha Yoga” oppure ancora "l'illuminazione dell’Hatha Yoga”, ovvero lo yoga del Sole, Ha, e della Luna, Tha. Il Sole e la Luna coincidono con i due principali tipi di energia che scorrono nel corpo secondo la tradizione indiana ayurvedica, con  caratteristiche molto diverse tra loro. A questa interpretazione classica del termine hatha, si è affiancata in tempi recenti un’altra, ad opera inizialmente di Jason Birch, che propone di tradurre il titolo: Luce sulla forza.  A noi questa interpretazione c...

Leggi Tutto...

  • Redazione: M.Sebastiani
  • 16 June , 2021
  • Articoli

Il riformismo neo-induista: il Brahmo Samaj

di Enrico CasagrandeCome spesso capita di affermare su questa rivista, l'Induismo, se così possiamo chiamare l'insieme di religioni praticate in India che rimandano ai Veda e ad un sistema di credenze più o meno uniformi, ha sempre influenzato lo yoga in molti e vari modi. Volendo prendere per buona la teoria che sostiene che le religioni Vediche si siano diffuse con l'invasione indoeuropea mentre lo yoga fosse un retaggio delle culture precedentemente insediate nell'area, le cosiddette culture dravidiche, ecco che tra lo yoga e l'induismo assistiamo ad un continuo scambio, così come tra le religioni antiche dell'India e quelle moderne. Ecco che quindi assumono una particolare importanza le nuove forme religiose indiane che si diffondono durante il colonialismo inglese. Queste sicuramen...

Leggi Tutto...

  • Redazione: M.Sebastiani
  • 08 June , 2021
  • Articoli

Gheranda Samhita: la più influente opera classica per lo yoga moderno

  di Marco SebastianiLa gheraṇḍa saṁhitā, घेरंडसंहिता in devanagari, è probabilmente l'opera antica in sanscrito più influente per una grande parte delle scuole di yoga moderne. Sembra infatti condizionare la forma che ha assunto oggi lo yoga sotto molti punti vista. Non rappresenta un punto di rottura con le opere precedenti, tutt'altro e costituisce, insieme a Hatha Yoga Pradipika e Shiva Samhita, uno dei tre pilastri dell'Hatha Yoga e dello yoga di ispirazione tantrica. E' intenzione di questa rivista proporre nei prossimi mesi una traduzione commentata di tutti e tre questi "gioielli del tantra". Hatha Yoga Pradipika e Shiva Samhita sono già state presentate ed è stata proposta una traduzione dei primi versi [confronta: Articoli su i testi tan...

Leggi Tutto...